Fotogallery

    Panorama

RSS di - ANSA.it

News dal Comune

Destinazione 5 per mille dell’IRPEF

 

Destinazione 5 per mille dell’IRPEF

 

Destinazione 5 per mille dell’IRPEF     

 

Che cos'è?

Ogni anno, in sede di dichiarazione dei redditi, è data facoltà ai contribuenti di destinare il 5 per mille al “Sostegno alle attività sociali svolte dal Comune di residenza”.

Il 5 per mille è un meccanismo che permette ai contribuenti (persone fisiche) di destinare a favore di determinati soggetti una parte delle imposte (comunque dovute) sui redditi prodotti nel 2013.

Il 5x1000 non è un’imposta aggiuntiva ma va ad erodere quanto dovuto allo Stato per destinarlo ad attività e soggetti specifici.

La destinazione della quota del 5 per mille è complementare, cioè si aggiunge, all’opzione del più “classico” 8 per mille destinato allo Stato e alle confessioni religiose riconosciute con accordi e patti dallo Stato; possono quindi essere scelte entrambe senza nessun costo aggiuntivo per il contribuente.

 

Cosa può fare il Comune con il 5 per mille?

La crisi economica del nostro territorio ha portato ad un aumento delle richieste di sostegno economico e sociale da parte di tante persone anche nel nostro Comune. Per aiutarle puoi fare qualcosa anche Tu. Basta un piccolo gesto, che non costa nulla: puoi decidere di firmare per devolvere il 5 per mille dell'imposta sul reddito (IRPEF) a favore dei Servizi Sociali del Comune di Stalettì, che utilizzerà i fondi per diversi progetti sociali.

Scegliere di destinare il 5 per mille al proprio Comune serve a sostenere un programma di intervento a favore di famiglie, anziani, disabili e soggetti in difficoltà economica e sociale residenti nel nostro Comune in particolare impiegando quanto ricavato nel campo dell’assistenza alimentare, contributi economici a integrazione del reddito familiare, indigenza o estrema povertà e, in genere, in tutte quelle situazioni di particolare necessità dove l’intervento sociale istituzionale può risultare insufficiente.

 

Come si fa?

In tutti i modelli per la dichiarazione del reddito (Modello 730, Modello unico, CUD) trovi un'apposita sezione. Per scegliere il Tuo comune di residenza quale destinatario del 5 per mille è sufficiente firmare nel riquadro che riporta la scritta "Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza".

I titolari di un solo reddito da lavoro dipendente o di una pensione che non devono presentare né la dichiarazione dei redditi né il 730 possono consegnare il modello compilato in busta chiusa a un ufficio postale, a uno sportello bancario o ad un CAF.

 

Cosa succede se non firmi per il 5 per mille?

Non risparmi nulla e non aiuti nessuno. Perché le quote di 5 per mille che saranno realmente assegnate saranno esclusivamente quelle dei contribuenti che avranno fatto la loro scelta apponendo la firma sul modulo allegato alla dichiarazione dei redditi.

Se non firmi, quei fondi rimarranno allo Stato.

Se firmi per il Tuo Comune, rimarranno a disposizione della Tua comunità.

Donare il 5 per mille al proprio Comune è un modo per far rimanere sul territorio una parte delle risorse dei cittadini.

 

NON FIRMARE NON PORTA NESSUN RISPARMIO, PERCHÉ LA CIFRA VIENE COMUNQUE ASSEGNATA ALLO STATO.

 

TI CHIEDIAMO UNA FIRMA CHE NON COSTA NULLA

 

LA TUA SOLIDARIETÀ IN UN PICCOLO GESTO

indietro

Titolo

Comune di Stalettì

P.IVA 00168290799

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.101 secondi
Powered by Asmenet Calabria